Click "Enter" to submit the form.

cambiamenti climatici in montagna

Cambiamenti climatici in montagna

Cia Agricoltori delle Alpi

La montagna è molto sensibile ai cambiamenti climatici, e qui gli effetti sono più evidenti che in molte altre aree del pianeta.

L’aumento delle temperature, lo scioglimento dei ghiacciai, la minore copertura nevosa, la diversa distribuzione delle piogge e i periodi di siccità prolungata provocano enormi problemi ai territori di montagna, alla flora e alla fauna, come raccontato nei video del corso di formazione sul cambiamenti climatici Ghiaccio Fragile e nei video di Arpa Piemonte.

Ma le conseguenze dei cambiamenti climatici coinvolgono anche l’agricoltura. Dopo l’approfondimento sulla produzione vitivinicola in provincia di Torino, CIA Agricoltori di montagna, grazie al progetto europeo Highlander, ha studiato anche gli scenari futuri di vocazionalità vitivinicola del territorio Piemontese, lo stato di salute dei pascoli alpini, direttamente legato alla produzione casearia di altura, e la diffusione delle micotossine nei cereali.

I risultati, inutile sottolinearlo, convergono su scenari perlopiù problematici. Zone ad alta vocazionalità vitivinicola come le Langhe dovranno affrontare crescenti difficoltà causate dalle alte temperature. I pascoli stanno progressivamente perdendo  la varietà floristica che caratterizza i formaggi tipici delle valli alpine. E in pianura aumentano le probabilità che si verifichino  condizioni che favoriscono lo sviluppo delle micotossine in mais e grano.

Cliente:
CIA Agricoltori delle Alpi
kinoglaz:
Regia, riprese e montaggio

Video correlati

kinoglaz icona
kinoglaz icona